COPPIA: ALCUNI PROBLEMI MOLTO DIFFUSI

COPPIA: ALCUNI PROBLEMI MOLTO DIFFUSI

Molti matrimoni sono in tensione fin dall’inizio: uno  o entrambi i coniugi possono incontrare delle difficoltà a tenere sempre presenti gli umori di un’altra persona.

Non pensate  che una volta sposati si debba rinunciare alla propria libertà personale: che non sia possibile dare per scontato che il venerdì sera si vada al bar o che si vada a ballare.

A volte sentite che i vostri bisogni non sono soddisfatti o addirittura che sono frustrati dal rapporto e non vi sentono in grado di cambiare la situazione.

Anche se all’inizio il problema è molto piccolo, può sempre diventare la base di una lunga lista di lamentele che si allunga ogni giorno di più.

Nessuno dei voi sa che cosa l’altro voglia o sente e ciascuno voi può sviluppare un senso di fallimento.

La reazione naturale a questo stato di cose è la collera, la depressione e il silenzio più totale.

I genitori che condizionano

A volte succede che due coniugi non sanno che cosa attendersi dal matrimonio, per cui prendono a proprio modello quello dei genitori, perché è quello che conoscono meglio.

Ciò può provocarvi dei conflitti, soprattutto quando le due famiglie dei genitori hanno stabilito due tipi di matrimonio completamente diversi.

Se poi i suoceri cercano di far funzionare «a modo loro» il matrimonio, la tensione aumenta ancora di più.

Ma se volete contare solo di voi stessi, dovete fare a vostro modo, dovete essere molto uniti e sforzarvi di capire quello che sta succedendo tra voi.

L’inesperienza sessuale

Per certe giovani coppie scoprire la sessualità è un’esperienza stupenda. Ma per altre può essere uno shock brutale, soprattutto quando entrambi i partner hanno poca o nessuna esperienza sessuale.

Parlare della propria inesperienza o della delusione per qualcosa che non sembra poi così bello come tutti sostengono può rivelarsi molto difficile.

Parlarne col coniuge può addirittura essere impossibile, soprattutto se il rapporto è recente e si ha paura di turbarlo.

I figli

Uno dei momenti in cui nel matrimonio compaiono più spesso delle tensioni è quando nasce un bambino.

Passare da un rapporto a due ad un rapporto a tre è difficile ed a volte può farci sentire esclusi.

Imparate a spartirvi i compiti e la compagnia del bambino.

E la cosa è difficile, dato che, quando c’è in casa un bambino, spesso non si ha il tempo di fermarsi e di parlare di questi problemi.

Il padre può sentirsi escluso dalla relazione «particolare» della madre con il bambino; la madre può sentirsi intrappolata e isolata, perché deve restare a casa con un bambino pieno di esigenze, mentre il padreva a lavorare e sembra che continui ad avere una vita sociale normale, come prima.

Se poi il bambino è un portatore di handicap, le tensioni che nascono tra i coniugi sono spesso ancora maggiori.

Può essere molto difficile anche adattarsi al fatto che un figlio diventi indipendente. Alcune coppie di mezza età sentono che il loro matrimonio va a rotoli, quando il figlio se ne va di casa. I coniugi sentono che il loro ruolo di genitori è finito e si ritrovano uno di fronte all’ altro senza che il loro rapporto abbia più un centro.

Un’ ampia percentuale delle coppie che si rivolgono ai ha dei bambini e pensa che si debba salvare a tutti i costi il rapporto per il loro bene.

Ma in realtà i bambini i cui genitori non riescono assolutamente ad andare d’accordo, spesso si sentono molto più privi di amore e di sicurezza dei bambini che vivono con un genitore solo.

I cambiamenti nel modo di vivere

Anche una piccola modificazione nella vita di una coppia, come cambiare casa o lavoro, può creare per un po’ un senso di insicurezza e di un fallimento del matrimonio.

Questi cambiamenti a volte accentuano le crepe di un rapporto coniugale facendo vedere che questo non regge di fronte alle ansie che essi suscitano.

Così la coppia deve ricostituire il proprio rapporto e non può limitarsi a cercare di superare la crisi che emerge dalla necessità di cambiare.

La morte

Anche la morte di un membro della famiglia o di un amico intimo può influire sul matrimonio. A volte uno dei coniugi, o anche entrambi, hanno bisogno di un sacco di tempo per superare il senso di vuoto provocato dalla scomparsa di qualcuno.

A volte i coniugi riescono a condividere il proprio senso di depressione aiutandosi reciprocamente, ma altri possono sentire che quello che è successo è talmente doloroso da non riuscire nemmeno a parlare.

Perdere il posto di lavoro

La disoccupazione o il pensionamento possono anch’essi provocare dei problemi coniugali.

Molta gente, quando perde il posto, ha la sensazione di aver perso la propria condizione sociale, la propria sicurezza o, addirittura di non valere più niente.

Tutto a un tratto non si sentono più persone complete e questo si riflette anche nell’ atteggiamento verso l’altro coniuge.

Una donna che lasci il lavoro per avere un bambino può provare anch’essa dei sentimenti analoghi, sentirsi prigioniera e piena di risentimento.

Potete superare tutte queste difficoltà.

A volte riuscendo a risolvere insieme il problema, adattandovi alla nuova situazione; ma a volte potrete avere bisogno di un aiuto esterno, ed è in questi casi che torna utile il consulente matrimoniale.

Il lavoro di consulenza consiste fondamentalmente nel prestare ascolto a quello che uno o entrambi i coniugi hanno da dire. Il consulente aiuterà la vostra coppia a esprimere quello che sentite e quello che pensate uno dell’altro, comunicandolo reciprocamente.

Lo scopo del suo lavoro è quello di aiutarvi a capire perché siete finiti in una determinata situazione e in che modo ne potete uscire.

Il consulente non può mai dare consigli o fornire la soluzione «giusta». Può solo aiutarvi a risolvere da soli i vostri  suoi problemi, trovando un modo nuovo e migliore di vivere insieme.

COME FARE PER COMBATTERE L'ANSIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi