COME AFFRONTARE UN ATTACCO DI CISTITE

cosa fare per un attacco di cistite

Alcuni consigli per un primo soccorso in caso di cistite

Nel caso sia il primo attacco o gli attacchi siano sporadici, consultate telefonicamente il medico sulla ne­cessità di eseguire subito un esame delle urine per l’isolamento coltura­le dei germi.

L’esame, infatti, non è utile qualora sia già iniziato un trat­tamento antibiotico o, in certi casi, anche naturale (per esempio qua­lora vengano usati olii essenziali ad attività battericida).

Se la cistite è ricorrente, studiate con il me­dico uno schema di terapia che possiate iniziare autonomamente e iniziate la cura a casa, appena si presentano i sintomi. Spesso si pos­sono ridurre gli attacchi agendo su­bito nel modo seguente:

Bevete 600 mI di acqua o tisana di malva a brevi intervalli, per favo­rire la diuresi e con essa l’elimina­zione dei germi.

Usate la borsa dell’acqua calda avvolta in un asciugamano per alle­viare il dolore alla regione pelvica o alla zona lombare.

Prendete un cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua ogni 3 ore: rende l’urina meno acida, blocca la riproduzione dei batteri e allevia il bruciore. Attenzione : se soffrite  di ipertensione o avete pro­blemi cardiaci meglio  consul­tare un medico prima di prendere il bicarbonato di sodio.

Se il dolore persiste, prendete una o due pastiglie di un analgesico (aspirina o paracetamolo ).

Applicate yogurt sull’area inte­ressata. I batteri “buoni” che con­tiene possono aiutare a combattere i germi patogeni

Bevete acqua o tisane di erbe il più possibile -almeno 100-200 mI ogni 20 minuti e andate al bagno tutte le volte che è necessario.

Mettetevi sdraiati o su una sedia comoda, state al caldo e rilassatevi.

Dopo tre ore l’attacco dovrebbe di­minuire d’intensità; se invece per­siste, consultate il medico.

Non mangiate agrumi o frutta acida, evitate cibo contenente ace­to e proteine animali come uova, pesce, carne e formaggio: questi ci­bi rendono l’urina più acida e dolo­rosa al passaggio.

COME INTERVENIRE IN CASO DI CONGELAMENTO
COME SONO NATI I FARMACI?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi