L’AMBIENTE PUO’ INFLUIRE SULLA STERILITA’

L’ambiente può influire sulla fecondità in vari modi.

Per esempio, la temperatura intorno ai testicoli ha una grande importanza.

La temperatura a cui i testicoli producono meglio gli spermatozoi è di circa 1 grado centigrado inferiore a quella del resto del corpo, per cui, in termini generali, gli uomini che passano la maggior parte del tempo seduti, come i taxisti, i camionisti e gli impiegati di ufficio, oppure gli uomini che usano slip stretti invece che mutande larghe, in genere hanno un numero di spermatozoi più basso.

Se l’uomo ha un numero di spermatozoi molto basso, indossare slip stretti, che tengono i testicoli aderenti al corpo e fare bagni molto caldi sono due cose che possono impedire di produrre un numero di spermatozoi sufficiente a fecondare un ovulo.

Anche l’affaticamento, sia da lavoro che per problemi di ordine personale, può ridurre il numero degli spermatozoi di un uomo o impedire alla donna di avere l’ovulazione.

A molte ragazze succede spesso di non avere più l’ovulazione e le mestruazioni immediatamente prima di un esame.

Sul rapporto tra pratiche sessuali e capacità di concepire corrono molti luoghi comuni. La posizione adottata da una coppia nel fare l’amore non influisce minimamente sulle probabilità di concepire.

L’unica condizione è che lo sperma venga eiaculato nella vagina.

E anche se una parte di esso cola fuori, questo non ha nessuna importanza: per fecondare un ovulo basta un solo spermatozoo, tra i milioni che ne vengono emessi ogni volta.

Un altro luogo comune assai consolidato è che andare in vacanza aumenta le probabilità di rimanere incinta.

Andare in vacanza può permettere ad una coppia poco feconda di concepire solo se l’affaticamento da lavoro (o anche la tensione provocata dalle ricerche sulla causa della propria sterilità) ha precedentemente impedito l’ovulazione o reso rari i rapporti sessuali.

La ricerca delle cause della sterilità può rivelarsi un’esperienza traumatica.

Chiedere un campione di sperma di un giorno prestabilito, oppure cercare di far sì che ci sia un rapporto sessuale in un determinato periodo può creare una forte tensione all’interno di una coppia; e la stessa cosa può succedere quando si registrano meticolosamente le variazioni della temperatura o ci si sottopone a qualche analisi dopo i rapporti sessuali.

Tutte queste tensioni possono ridurre ulteriormente il numero degli spermatozoi e possono persino bloccare l’ovulazione.

Ma dire semplicemente ad una coppia di non preoccuparsi può far sì che essa si preoccupi ancor di più; per cui i medici che si occupano di questo delicato problema devono usare molto tatto e molta delicatezza.

Per circa il 20 per cento delle coppie che si sottopongono ad analisi sulle cause della sterilità, i tests danno dei risultati assolutamente normali.

Alcune di queste coppie prima o poi riusciranno a concepire, ma altre non ci riusciranno mai, anche quando tutte le analisi dimostrano che non esistono infezioni o disturbi strutturali che impediscano il concepimento.

I FATTORI DI STERILITA' FEMMINILE
I CAMBIAMENTI EMOTIVI DURANTE LA GRAVIDANZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi