METODO FI FELDENKRAIS:OROLOGIO PELVICO

METODO FI FELDENKRAIS:OROLOGIO PELVICO

Lo scopo della sequenza di rotazioni conosciuta con il nome di “orologio pelvico” è quello di esaminare tutti i movimenti possibili del bacino.

Acquisendo maggior consapevolezza delle possibilità, gli allievi sono in grado di migliorare la relazione esistente tra il bacino e la colonna vertebrale, tra la testa e le gambe, e quindi di creare nuovi modelli di gesti e di sviluppare una scala più ampia di movimenti

COME FARE L’OROLOGIO PELVICO (METODO DI FELDENKRAIS

Il capo ruota naturalmente nello stesso modo dell ‘immaginario orologio -il bacino (sotto)­imitandone i movimenti.

UN OROLOGIO IMMAGINARIO

Gli allievi devono immaginare il quadrante di un orologio fissato sul fondo del cingolo pelvico (che, visto difronte, appare capovolto).

Il numero 6 del quadrante corrisponde alla parte più bassa (il coccige).

Le 12 corrispondono al punto più alto (dove la colonna vertebrale incontra il cingolo pelvico), le 3 sono l’articolazione del fianco destro, mentre le 9 corrispondono all’articolazione del fianco sinistro.

1 Stando in posizione sdraiata,  (vedi figura inizio post),dovrete sollevare la parte più bassa della schiena dal pavimento, inarcandovi il più possibile ed esercitando una pressione sul punto corrispondente alle ore 6. Il peso ora viene spostato sulle 12, l’arco scompare e il coccige si solleva dal pavimento. Spostaste poi il bacino da una posizione all’altra diverse volte con movimenti tranquilli e sciolti, e respirando normalmente.

2 Il movimento viene quindi ripetuto, facendo attenzione al modo in cui la testa segue il movimento del bacino.

3 Il bacino è inclinato verso la posizione corrispondente alle 3, esercitando la pressione sulla parte destra, mentre la sinistra si solleva Il peso viene quindi spostato sul punto corrispondente alle 9 e la parte sinistra si alza. Questo dondolio da un lato all’altro viene ripetuto diverse volte.

4 Cominciando con una pressione sul punto corrispondente alle 12, il bacino viene spostato sull’l e quindi ritorna alla posizione iniziale; poi ancora sull’1 e da lì sulle 2 per riprendere la posizione iniziale: si continua in questo modo finché il bacino ruota lentamente fino a raggiungere la posizione corrispondente alle 6 per tornare alla posizione iniziale. Anche in questo caso la testa segue il movimento.

5 L’esercizio viene ripetuto dalla parte sinistra.

6 Partendo dalla posizione corrispondente alle 3, dovrete far ruotare il bacino prima sulle ore 2 passando poi alle 4, sempre tornando nella posizione iniziale e aggiungendo ogni volta un’ora fino ad arrivare alle 12 in una direzione e alle 6 nell’altra-

7 Il movimento viene ripetuto partendo dalla posizione corrispondente alle 9.

8 Il bacino può quindi muoversi ruotando sull ‘intero quadrante dell ‘orologio prima in senso orario e poi antiorario, e ogni volta con movimenti sciolti. Potrete notare ogni volta come il capo si muova all’unisono con il bacino.

Tra una sequenza e l’altra di movimenti potete riposarvi, restando sdraiati sulla schiena con le gambe allungate e cercando di percepire le varie sensazioni provenienti dall’area del bacino appena interessata dall’esercizio.

Le posizioni base della seduta possono variare: talvolta una gamba resta piegata e l’altra distesa, oppure entrambe le gambe sono distese, o una gamba è incrociata sopra l’altra, o si è in posizione seduta, con le ginocchia piegate e flettendosi all ‘indietro sulle mani.

CHE COSA E' IL METODO DI FELDENKRAIS
COME AIUTARSI DAVANTI ALLO SPECCHIO: FREDERICK MATTHIAS ALEXANDER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi